Lunedì 10 maggio alle 21:00 Ciro De Rosa presenta la trentesima puntata di Globofonie. Nel nuovo episodio le nostre antenne si orientano verso musiche contemporanee di ispirazione tradizionale e repertori raccolti sul campo o provenienti  da archivi. Come sempre nei nostri ascolti seguiamo una rotta libera da preconcetti e prescrizioni identitarie, tracciata da artisti che superano i confini di genere. Partendo dal Salento procediamo verso i Balcani e l’Anatolia, ci spingiamo nel nord-est dell’Europa, per poi raggiungere la Mordovia nella Federazione Russa. Ci spostiamo nell’Africa occidentale, tra suoni urbani congolesi e corde antiche che dialogano con altri mondi sonori, diamo voce alle donne dei “campi di streghe” del Ghana e seguiamo il corso del Niger, risaliamo, quindi, verso il Maghreb, tra retaggio arabo-andaluso e arte poetica itinerante Amazigh. Ci portiamo, infine, nel Nord Europa, dalla Scandinavia alla Gran Bretagna che rifiuta l’isolazionismo