“Alla maniera di Carlo Vanzina”. Ambasciatore della commedia, principe della leggerezza, re degli esiliati dalla critica. Il cinema di Carlo Vanzina ha giocato con l’Italia, tra vizi, tabù e goffe arrampicate sociali, e sempre con la spontaneità dell’ironia. Vite che non sono le nostre parlerà degli incontri, della grande eredità e del paese che ha attraversato, leggendo “Mio fratello Carlo”(ed. HarperCollins) e dialogando in trasmissione con il suo autore, Enrico Vanzina. Berremo Cabernet del 1964, mangeremo aragosta e ascolteremo Carly Simon.